Vai al contenuto

GRANDE FESTA PER IL 25° DELLA FRATERNITA’ SECOLARE

La Famiglia di San Giovanni Antonio Farina celebra il 25mo della Fraternità Secolare 

Nel pomeriggio di domenica 13 settembre 2020 noi, un gruppo di laici della Famiglia di San Giovanni Antonio Farina, abbiamo festeggiato con particolare solennità i 25 anni dalla nascita della Fraternità Secolare: il “ramo laicale” delle Suore Maestre di S. Dorotea Figlie dei SS. Cuori.

Ci siamo riuniti a Casa Sacro Cuore in Corso Padova, luogo storico dei nostri incontri formativi domenicali, insieme alle nostre sorelle Suore. Erano presenti: la Superiora generale Madre Maria Teresa Peña, e le due superiore generali che l’hanno preceduta, Sr. Biancarosa Zocca e Sr. Emma Dal Maso; la consigliera incaricata per la Fraternità, Sr. Roberta Dalla Stella, e le altre sorelle del Consiglio Generale; don Gianmario Biemmi e don Enrico Cavallin, della nostra Fraternità Sacerdotale; le maestre di formazione: Sr. Michela Sartori, Sr. Paolina Sgarbossa, suor Anna Teresa Ferrari, e molti di noi fratelli e sorelle della Fraternità. Insieme abbiamo rivissuto la storia di tanti SI’ che il Signore ha moltiplicato in ognuno di noi, giorno dopo giorno.

All'inizio un bellissimo video, consultabile ora nel sito della Fraternità Secolare (www.fraternitasdvi.it),  ha suscitato in noi grande commozione perché ci ha fatto  rivivere momenti speciali ed emozionanti, e ci ha fatto rivedere i volti di fratelli e  sorelle lontani: quelli di Rende (CS) e di Terrasanta, e altri che a motivo delle restrizioni anti-Covid, non hanno potuto essere presenti tra noi, ma lo erano con il cuore.

Il video e le successive testimonianze ci hanno permesso di fare memoria della nostra “storia sacra” e di rendere grazie al Signore perché ciò che noi siamo oggi si radica nell’esperienza dei primi laici “amici fraterni e co-fondatori” della Congregazione”, che alle origini hanno lasciato un'impronta nella vita e nel cuore della Famiglia di san Giovanni Antonio Farina. Per chi desidera conoscere e contemplare questa storia può leggere il n. 3/2020 del nostro periodico “Percorsi di Luce”, che in sei bellissime pagine ripropone note di vita e di carità dei nostri amici-precursori, i cooperatori del nostro Padre Fondatore che ci hanno preceduto, segnando la strada. Essi sono stati come le gemme da cui è germogliato il “ramo laicale” che siamo noi oggi, fratelli e sorelle della “Fraternità Secolare delle Figlie dei Sacri Cuori”.

Anch'essi vivevano quel “di più” della vita cristiana, che in forza del Battesimo tutti noi siamo chiamati a scoprire e ad inseguire come méta felice del nostro percorso quotidiano, vivendo in famiglia, nel lavoro, nella scuola, nella società e dunque nel nostro rapportarci con gli altri.

Il pomeriggio, dedicato alle testimonianze, ha preso avvio dal video-messaggio di Sr. Biancarosa Zocca - Superiora Generale nel 1995. Ella ricordava come in alcuni laici, che frequentavano la Cappella dell’adorazione perpetua, è sbocciato il desiderio di condividere il carisma delle Suore Maestre Figlie dei Sacri Cuori. Dapprima l'intuizione di una suora anziana, accolta dal XVI Capitolo Generale, quindi la domanda inaspettata di alcuni laici-adoratori che cercavano il “di più” di condivisione spirituale e carismatica, supportati da Padre Livio Zancan, loro confessore.

La prima intuizione, il primo germoglio fecondato dallo Spirito Santo pian piano è diventato una piccola e fragile piantina da custodire e far crescere, quando il 23 giugno 1995 i primi laici hanno emesso le promesse evangeliche di castità, povertà e obbedienza, ciascuno secondo il proprio stato di vita, con il desiderio di vivere la misura alta della vita cristiana ordinaria e la condivisione del carisma sulla strada tracciata dal Fondatore e percorsa da S. Bertilla. Così, con l'aiuto delle nostre Suore, che ci hanno sostenuto nel cammino di formazione, si è sviluppata la Fraternità che conosciamo oggi.

Molto suggestiva e coinvolgente la domanda che apriva le testimonianze dei partecipanti: “Cosa ti ha donato il percorso della Fraternità in questi 25 anni? Come l'hai vissuto e lo vivi oggi?”. A partire da questa provocazione, i fratelli - come singoli o in coppia - le suore, don Gianmario Biemmi …, hanno raccontato, ripercorrendo qualche avvenimento della loro storia, il sentire profondo che si è trasformato in realtà.

L'aver accolto l’intuizione profetica, ha aggiunto Sr. Emma Dal Maso, e averla resa realtà, giorno dopo giorno, passo dopo passo, nelle gioie e anche nelle fatiche, nella preghiera condivisa dentro e con la Fraternità, nell'entusiasmo delle famiglie giovani, nei momenti di dolore e di lutto dei fratelli, ha permesso a tutti di comprendere la bellezza della vita vissuta in compagnia di Gesù ogni giorno, e di scegliere dei percorsi formativi di qualità.

Infatti in questi anni le nostre sorelle suore, Maestre di formazione, hanno proposto week-end di esercizi spirituali annuali, corsi Evo, schede formative mensili e ritiri con la collaborazione di relatori e sacerdoti di qualità, coniugando il tutto con quella semplicità e cordialità che da sempre le contraddistingue nell'accoglienza di chi le interpella.

La festa è poi proseguita con la celebrazione eucaristica nella Chiesa di Casa Sacro Cuore. Presieduta da don Enrico Cavallin e don Gianmario Biemmi, nostri fratelli sacerdoti, animata dal coro guida delle novizie, suore e laici abbiamo pregato insieme fino alla conclusione, resa solenne dalla benedizione di Papa Francesco, implorata per l’occasione. Infine la festa gioiosa e conviviale con il taglio della maestosa torta nel giardino della Casa, che fu un tempo di Felice De Maria, amico carissimo e co-fondatore con il nostro Padre Fondatore, san Giovanni Antonio Farina.

Grazie a chi ha preparato questa festa, a chi l’ha animata e condivisa…, ma grazie soprattutto ai Sacri Cuori di Gesù e di Maria che hanno impresso, come un sigillo, il “segno” della carità nei nostri cuori. E noi, come diceva bene don Enrico nell’omelia, siamo chiamati a rendere “visibile” nelle nostre relazioni, l’amore con cui siamo stati “segnati”.

E ci resta nel cuore questa certezza che si fa augurio per i giorni che verranno: “Dio è amore: osate vivere per amore. Dio è amore, non temete”.

Una coppia della Fraternità: Livio e Giuliana

Omelia don Enrico 25 Fraternità

Pensieri sparsi suor Emma

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi